SCALO MERCI

Lo scalo merci è una zona del plastico che nasce da un ripensamento: tra la stazione principale e la (a questo punto ex) linea secondaria, essendoci un dislivello di 20 centimetri, è creata una zona intermedia formata da una linea di transito, praticamente la nuova linea secondaria, con un binario di raddoppio a creare una fermata di nome Monza scalo, più due binari tronchi di ricovero, adiacenti alla parete di sostegno della stazione di Monza, che formano un minimo scalo merci. La ex linea secondaria, sostituita da parte della stazione sotterranea, si trova al di sotto, nascosta alla vista. La nuova linea secondaria transita adiacente allo scalo merci e prosegue in galleria verso l'ennesima stazione nascosta. Le prime 3 fotografie sono di maggio 2013, quando inizia la posa dei 4 binari di questa zona. Facendo riferimento alla prima fotografia, i due binari a sinistra, tronchi, costituiscono lo scalo merci vero e proprio, mentre i due binari alla loro destra sono il corretto tracciato ed il binario di raddoppio della nuova linea secondaria, cioè i due binari della fermata di Monza scalo.

Monza scalo

Prime fotografie allo scalo merci in fase di posa dei binari, maggio 2013

15 luglio 2013

Gennaio 2014

Un passo ulteriore di rifinitura

Aprile 2014

La cabina del posto di blocco

Il magazzino merci

Maggio 2014

Inizio lavori di rifinitura della roccia

Scorci...

Notturno

Luglio 2014

Il posto di manovra

Agosto 2014

Il portale segnali lato magazzino

Aprile 2015

Passaggio a livello all'estremità Ovest dello scalo

Novembre 2015

Maggio 2016

Febbraio 2017

Ultimo aggiornamento pagina: 15/09/18


      Ritorno (in treno) alla pagina principale       Torna alla pagina principale